Per l’erogazione dell’importo corretto dell’Assegno Unico e Universale figli (AUUF), entro il 1° marzo, è necessario richiedere l’ISEE 2023 che prenderà a riferimento i redditi percepiti ed i patrimoni posseduti nell’anno 2021.

In caso di assenza del nuovo ISEE, l’Assegno verrà comunque erogato ma nell’importo minimo senza le maggiorazioni. Una volta rinnovato l’ISEE, qualora non ci siano variazioni nello stato di famiglia, non è necessario rifare la domanda di AUUF perché l’INPS adeguerà automaticamente l’importo dello stesso.

Nel caso di rinnovo dell’ISEE fino al 30 giugno si ha diritto al recupero delle differenze arretrate dal mese di marzo. Dopo il 30 giugno si avrà diritto all’importo corretto dell’AUUF dal mese successivo alla richiesta.

L’Assegno spetta per i figli fino a 21 anni o senza limiti di età per figli disabili e verrà erogato direttamente dall’INPS al lavoratore.

Per i lavoratori iscritti alla FIOM-CGIL è già possibile prendere appuntamento con il CAAF-CGIL chiamando il numero verde 800.990.730 oppure le sedi territoriali della CGIL (https://www.assistenzafiscale.info/trova-il-caaf/) o tramite il sito: https://www.assistenzafiscale.info/prenota-online/

I documenti necessari per la presentazione del modello ISEE 2023 sono riportati sul sito: https://www.assistenzafiscale.info/wp content/uploads/2022/12/M033_04_01Elenco-Documenti-ISEE_Rev_16_17112022.pdf

La pratica per gli iscritti FIOM-CGIL è gratuita.

 

IN ALLEGATO IL VOLANTINO

Attachments:
FileDescriptionFile size
Download this file (23_AUUF_ISEE.pdf)23_AUUF_ISEE.pdf 146 kB
Vai all'inizio della pagina