La famiglia Sassoli, proprietaria della Sarinox di Basiano (80 dipendenti) presenterà domanda di concordato preventivo.
Siamo arrivati a questo punto dopo una gestione a dir poco scellerata che riepiloghiamo: mancato pagamento di parte degli stipendi; mancato pagamento di mesi di ticket;  un debito di 12.000 euro accumulato con Metasalute (il fondo sanitario contrattuale metalmeccanico) un arretrato di circa 5 anni nel pagamento della quota aziendale al Fondo Cometa; cessioni del quinto mai versate alle finanziarie.
Il risultato della spregiudicatezza di questi “capitani d’industria” in salsa nostrana sono 80 lavoratori con relative famiglie in grande difficoltà e senza prospettive.
Così, dopo le mobilitazioni degli scorsi giorni, domani le lavoratrici e i lavoratori di Basiano saranno in presidio davanti alla sede dell’Associazione Industriale di Monza.

MARTEDI’ 30 GIUGNO, DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 13.00

LAVORATORI IN PRESIDIO DAVANTI ALLA ASSOCIAZIONE INDUSTRIALI

VIA PETRARCA, 10, MONZA

 Milano 29 giugno 2020

Vai all'inizio della pagina