Il Gruppo Bitron – che opera in diversi settori, tra cui l’automotive e il bianco – ha circa 6000 dipendenti a livello globale e 6 stabilimenti nel nostro paese tra i quali quello di Cormano, con 75 dipendenti.
Ma mentre per i siti di Collegno, Grugliasco, Savona, Dronero e Alatri, il gruppo dirigente ha investito e prevede investimenti, per lo stabilimento  alle porte di Milano non è stato presentato alcun piano industriale.
L’assenza di progetti e il disinteresse della proprietà che, nonostante le reiterate richieste, non ha speso una parola sul futuro del sito di Cormano e dei suoi 75 lavoratori non è un buon segno.
Per scongiurare il rischio che il lento declino  porti allo smantellamento dello stabilimento, i lavoratori della Bitron si mobilitano da tempo.
Per giovedì 12 dicembre è in programma una audizione presso la Commissione attività produttive del consiglio regionale lombardo.
Per sostenere anche in quella sede la richiesta di rilancio dell’attività dello stabilimento di Cormano le lavoratrici e i lavoratori effettueranno un presidio

GIOVEDI’ 12 DICEMBRE, ORE 14.30
LAVORATORI DELLA BITRON IN PRESIDIO SOTTO IL PIRELLONE, MILANO, VIA FILZI, 22

Milano, 11 dicembre 2019

Vai all'inizio della pagina