Alla Elco-e-Trade di Inzago, di proprietà del gruppo Regal Beloit, producono motori per impianti di condizionamento, ventilazione e refrigerazione. L’azienda è attiva dal 1954 ed è, quindi, una delle realtà industriali storiche del nostro territorio.
Oggi “gli americani” hanno annunciato 25 esuberi, provocando l’immediata risposta dei lavoratori che, al termine dell’assemblea, hanno incrociato le braccia e sono usciti dai cancelli dello stabilimento.
Quale è il problema alla Elco di Inzago? Secondo il gruppo dirigente di Regal si tratta semplicemente di ottimizzare la produzione con la conclusione di un processo di delocalizzazione verso la Bulgaria.
Certo che pensare di rendere più efficiente lo stabilimento licenziando un quarto dei lavoratori suona un po’ strano, soprattutto dal momento che Regal ha di recente acquisito lo stabilimento Nicotra in provincia di Bergamo dal quale escono prodotti simili a quelli del sito di Inzago.
Il sospetto è quello che gli attuali licenziamenti siano “l’antipasto” della dismissione dello stabilimento alle porte di Milano, che, comunque non ha problemi di redditività.
Ci auguriamo che l’azienda torni sui suoi passi e non avvii la procedura di licenziamento collettivo che comunque, fin da ora, respingiamo. Siamo disponibili a discutere di ammortizzatori sociali e accompagnamento alla pensione, non di 25 licenziamenti.

Milano, 28 febbraio 2019

 

Vai all'inizio della pagina